1 43 WRK 21 1979 SAUDIA Williams fw007 Models Western czfsow3144-Contemporary Manufacture

I materiali elencati (libri, articoli di riviste, audiovisivi e documentazione grigia) appaiono in ordine decrescente per anno di pubblicazione e sono disponibili presso la Biblioteca del Gruppo Abele, negli orari e nelle modalità previste dal regolamento della Biblioteca, oppure scaricabili direttamente da Internet al link fornito. L’elenco proposto non esaurisce quanto posseduto in biblioteca sul tema in oggetto. Ulteriori ricerche sono possibili sul nostro catalogo bibliografico.

I percorsi tematici proposti sono i seguenti:
Dati di contesto sulla povertà
Forme e caratteristiche della povertà
Politiche per uscire dalla povertà
Servizi e interventi per uscire dalla povertà
Sitografia

1 43 WRK 21 1979 SAUDIA Williams fw007 Models Western czfsow3144-Contemporary Manufacture

istatIstat, La povertà in Italia. Anno 2017, Istat, Roma, 2018, pp. 20
Le stime diffuse in questo report si riferiscono all’anno 2017 in Italia e a due distinte misure della povertà: assoluta e relativa, che derivano da due diverse definizioni e sono elaborate con metodologie diverse, utilizzando i dati dell’indagine campionaria sulle spese per consumi delle famiglie. Sul sito Istat sono disponibili anche una tabella riassuntiva e i rapporti degli anni precedenti (https://www.istat.it/it/archivio/217650)Minichamps F1 rosso Bull Scuderia Toro Rosso Honda STR13 2018 Brendon Hartley 1 18

Eurostat, Vintage Kenner Star Wars big ESB case Yoda Face Unused Look, Eurostat, Lussemburg, 2018, pp. 30
L’obiettivo di questo rapporto è fornire statistiche sociali il più possibile tempestive – in particolare riguardo agli indicatori sulla povertà e disuguaglianza di reddito. Gli indicatori di disuguaglianza di povertà e reddito si basano sulle statistiche dell’UE sul reddito e sulle condizioni di vita (EU-SILC) e rappresentano uno strumento essenziale per preparare il semestre europeo (il ciclo annuale di coordinamento delle politiche economiche tra i paesi dell’UE) e monitorare i progressi verso l’obiettivo Europa 2020 per il superamento della povertà e l’esclusione sociale. ALIENS - Alien Warrior Polystone Statue SideshowAl fine di monitorare meglio l’efficacia delle politiche sociali a livello dell’UE è importante avere gli indicatori il prima possibile. È stato quindi proposto un nuovo approccio, che consiste nello sviluppo di stime flash (FE) basate su un modello statistico o econometrico, che possono essere pubblicate prima dei dati effettivi. Queste potranno essere utilizzate in discussioni preliminari e analisi fino a quando non saranno disponibili i dati. Gli indicatori cui si riferiscono queste stime sono: A- Rischio di povertà (At-risk-of-poverty = AROP) e Quota di reddito (Income quintile share ratio QSR) che sono indicatori di disuguaglianza sociale; B – Distribuzione per decili di reddito (Evolution of income deciles) che misura la disuguaglianza nella distribuzione del reddito.MERCEDES-BENZ O 3500 bus – 1950 – Light blu Dark blu 1 43 Minichamps Sul sito Eurostat si possono inoltre trovare i dati stimati per Paese e il report degli anni precedenti.

bancaLuigi Cannari e Giovanni D’Alessio, Banca d’Italia, Istruzione, reddito e ricchezza: la persistenza tra generazioni in Italia, in Questioni di Economia e Finanza, n. 476 (dic. 2018), pp. 1-27 – on line
Il lavoro esamina sia la persistenza intergenerazionale delle condizioni economiche familiari in termini di istruzione, reddito e ricchezza, sia l’importanza delle condizioni di partenza nello spiegare il successo degli italiani. I risultati collocano l’Italia nel novero dei paesi con una persistenza intergenerazionale delle condizioni economiche relativamente alta; in anni recenti questo fenomeno mostra una tendenza all’aumento1986 Lewco Over The Top Slyvester Stallone Johnny “Ice Man”Walker Acrylic Case . Variabili che non sono oggetto di scelta da parte degli individui spiegano il loro successo economico in una misura più ampia che in passato.

Valentina Neri, Una persona su 10, nel mondo, vive in condizioni di povertà estrema. I numeri di una lotta ancora aperta, Lifegate.it, Milano, 2018, p. 18
L’articolo, consultabile online, riassume i dati sulla povertà nel mondo così come sono riportati da The World Bank (http://www.worldbank.org/en/news/press-release/2018/10/17/nearly-half-the-world-lives-on-less-than-550-a-day; http://povertydata.worldbank.org/poverty/home). Il tasso globale di povertà nel mondo non è mai stato tanto basso, tuttavia nel 2015 (l’ultimo anno per cui sono disponibili dati attendibili) il 10 per cento della popolazione globale viveva in condizioni di povertà estrema. Siamo ancora lontani dall’obiettivo di azzerare la povertà entro il 2030, come previsto dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu (Sdgs).FIAT 238 ABARTH RIVER TEAM 1 43

Simona Beretta, A comment on Kerry Chamberlain paper: Poverty, health, and health psychology. A critical perspective, in Psicologia della Salute, n. 2 (2018), pp. 9-26.
La monografia propone alcune riflessioni sul tema della salute, partendo da un commento all’articolo di Kerry Chamberlain “Poverty, health, and health psychology: a critical perspective“, in Psicologia della Salute, n. 1 (2018), pp. 5-18. Vengono discusse principalmente le analisi degli economisti che individuano un nesso causale tra salute e povertà; il ruolo della psicologia della salute per persone che vivono in povertà; lo studio di forme di intervento efficaci, come la “community care” e l’accompagnamento, per indirizzare le decisioni personali relative alla salute verso scelte ottimali.

companionCensis, HOT TOYS MMS01 KYLE REESE TERMINATOR Sergeant Tech-Com DX 38416 Ready to ship , Franco Angeli, 2017, Milano, pp. 540.
La Fondazione Censis realizza annualmente il Rapporto sulla situazione sociale del paese che interpreta i più significativi fenomeni socio-economici occorsi in Italia. La prima parte di questa cinquantunesima edizione, “Considerazioni generali”, introduce il Rapporto sottolineando la chiusura di un lungo ciclo di sviluppo senza espansione economica e l’importanza del binomio tecnologia-territorio per il futuro. La seconda parte, “La società italiana al 2017”, affronta i temi di maggior interesse emersi nel corso dell’anno, mentre la terza e la quarta parte presentano le analisi per settori: la formazione, il lavoro e la rappresentanza; il welfare e la sanità; il territorio e le reti; i soggetti e i processi economici; i media e la comunicazione; la sicurezza e la cittadinanza.
Collocazione Biblioteca: 01R51

European Observatory on Health Systems and Policies, Organisation for Economic Co-operation and Development, Companion Report 2017. State of Health in the EU, Publications Office of the European Union, 2017, Luxembourg, pp. 72.1st gen Polish avvioleg Rebel Soldier + SW Polish avvioleg Guide book
Questo rapporto, partendo da un profilo sullo stato di salute di ciascun Paese europeo, raggiunge alcune conclusioni chiave in merito alla necessità di spostare l’attenzione sulla prevenzione e sui determinanti sociali della salute, guidare i pazienti attraverso il sistema sanitario con forti cure primarie, integrare l’assistenza per un servizio sostenibile ed efficace, formare personale sanitario resiliente alle sfide future e affrontare un’importante lacuna di conoscenza con dati migliori e centrati sul paziente. Il sistema sanitario italiano ha reso importanti contributi alla salute della popolazione e ha aumentato significativamente la speranza di vita. I tassi di mortalità in Italia sono tra i più bassi nei paesi dell’UE, principalmente a causa della costante riduzione della mortalità per malattie cardiovascolari. Tuttavia, a causa dell’aumento del costo dei medicinali e dei servizi e dell’uso inappropriato dei servizi della medicina d’urgenza ospedaliera, il rapporto suggerisce che siano scarsamente soddisfatti i bisogni di assistenza medica da parte di chi ha un reddito più basso, e vi sia perciò un grado significativo di disuguaglianza nell’accesso alle cure. Maggiori informazioni si trovano nel rapporto “State of Health in the EU: Italia. Profilo della sanità 2017” (coll. bibl.: W0654).

Fondo delle ??????????Nazioni Unite per la popolazione, edizione italiana a cura di Aidos, Lo stato della popolazione nel mondo 2017. Mondi a parte. Salute e diritti riproduttivi nell’epoca della disuguaglianza, UNFPA, 2017, Roma, pp. 136.CHRONO Aston Martin db5 1953 Dark verde 1 18
Il Rapporto 2017 del Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) si sofferma sulle disuguaglianze nel mondo, in particolare sulla condizione economica di donne e ragazze, sulla disparità di genere e sull’accesso alla salute sessuale e riproduttiva. Quando una gran parte della popolazione, in massima parte femminile, si vede negati i propri diritti umani, si riduce la possibilità di avere una società più stabile e un mondo sostenibile. I dati demografici forniti dal Rapporto fanno emergere le connessioni tra condizione economica e accesso alla salute, individuando nella parità di genere una delle chiavi fondamentali per lo sviluppo sostenibile.
Collocazione Biblioteca: 38R21

A cura di Associazione SocietàINformazione, 15° Rapporto Diritti Globali. Apocalisse umanitaria, Ediesse, 2017, Roma, pp. 574.
Il Rapporto sui diritti globali è uno studio annuale, unico a livello internazionale, che analizza i processi connessi alla globalizzazione e alle sue ricadute, sotto i vari profili economici, sociali, geopolitici e ambientali, osservati in un’ottica che vede i diritti come interdipendenti. La struttura del Rapporto, giunto alla sua 15° edizione, è articolata in capitoli tematici, suddivisi in una panoramica generale e in focus di approfondimento su alcune delle problematiche più rilevanti e attuali dell’anno. L’analisi e la ricerca sono corredate da cronologie dei fatti, dati statistici, riferimenti bibliografici e web.
Collocazione Biblioteca: 12R15

Minichamps 1 18 PORSCHE 911 gt3 R-Manthey Racing-klohs renauer jaminet CairoLuca Davico … [et al.], FRANCE TRAINS 308 VOITURE VOYAGEURS LITS DE LA CIWL N° 2735 A MONTER, RGR-Rapporti Giorgio Rota, 2017, Torino, pp. 237.
[Testo disponibile in pdf – solo consultazione] Il Rapporto quest’anno si apre con l’approfondimento rispetto allo stato di salute del tessuto economico torinese, alla capacità delle imprese di produrre, creare lavoro e reddito, ma anche di esportare, innovare, dare vita a start up. La seconda parte si occupa della capacità di tenuta del tessuto sociale, in particolare delle disuguaglianze e della capacità di risposta del welfare a bisogni di base, come la casa o la salute. Un nuovo corredo di mappe illustra le differenze socioeconomiche tra le varie zone di Torino e dei comuni della cintura. Sul sito www.rapporto-rota.it sono reperibili i rapporti degli anni precedenti su Torino, quelli su Napoli e su Roma.
Collocazione Biblioteca: W0775

1 43 WRK 21 1979 SAUDIA Williams fw007 Models Western czfsow3144-Contemporary Manufacture

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS)
Banca Mondiale
Città di Torino – Servizio adulti in difficoltà
EUROSTATTHE LONE RANGER Butch Cavendish MISB GABRIEL 1973 MARX TOYS 25cmMASERATI KHAMSIN 1977 grigio Metallic Minichamps 1 43 437123220 ModelISTAT
La legge per tutti – Cosa comporta essere senza fissa dimora
Ministero del lavoro e delle politiche sociali – Povertà ed esclusione sociale
Save the children
Scarp de’ tenisKOTOBUKIYA ARIA il Scarlet Ammo AA AKARI Mamiya 1 8 SCALA dipinto figura in PVCSenzatetto.org
Volontari per lo sviluppo
UNICEF 

 

 

1 43 WRK 21 1979 SAUDIA Williams fw007 Models Western czfsow3144-Contemporary Manufacture

NOTA! Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Cliccando su agree o scorrendo questa paginaIron Studios Statue Art scale 1 10 - Batman 1989 -Batman Arkham Knight e/o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our JADATOYS 1 24 SCALE FAST & FURIOUS 6 Brian's 2009 NISSAN GT-R (R 35) WITH BE.

I accept cookies from this site.