Phoenix 1 400 Scandinavian Airlines Boeing 737-700 LN-RNW (PH10613) Die-Cast SAS cnvxis2233-Contemporary Manufacture

Articolo di Sylvie Coyaud pubblicato mercoledì 26 giugno 2019 sul blog OCASAPIENS.

MATTEL-WWE Wrestling-Action Figure Elite Series 45-D Von Dudley

  • il tema della corruzione, e il ruolo degli incentivi reputazionali nelle politiche pubbliche 

e quindi Kidrobot Street Fighter Series 2 Vinyl Mini-Figure Display Case 20 Blind Box.

Anche lui si aspettava una proclamazione di innocenza urbi, orbi et paginae domus. Tenerla segreta gli pare un filino autolesionista:

Caro prof,

Scusi se mi permetto di correggerla, ma s’era difesa a prescindere.

A nome dell’università, il Magnifico Douglas Dakota DC-3 Bombardieri All'Uvetta Modello Statico Aeroplano in Metallo la censura dell’articolo in cui Leonid Schneider riportava i riciclaggi più audaci e l’ha denunciato per diffamazione alla Procura di Ferrara.

Ha pure mandato una denuncia al Garante per la privacy perché Leonid aveva pubblicato la raccomandata su carta, con busta e affrancatura dell’università, con in calce la firma del Rettore (autentica, stando a centinaia di documenti on-line) e sotto l’indirizzo del Rettorato, un numero di cellulare presumibilmente a disposizione del Rettorato.

Tre mesi fa, il Garante doveva decidere se far rimuovere o no la raccomandata, tuttora al suo posto. Quanto alla Procura di Ferrara, penso che aspetti la proclamazione d’innocenza. O una spiegazione sul contrattoStar Wars - 442nd vittorie Battalion Clone Trooper 1 6 30cm di Andrea Maggi, il pensionato al quale l’università ha fatto un contratto molto generoso come porta-voce del Magnifico.

La cosa interessante, trovo, è che lei ha segnalato il proprio post

  • al Responsabile Anticorruzione dell’Università di Ferrara. Aspettando l’esito della richiesta accesso agli atti che qualcuno avrebbe presentato.

Ge-nia-le!

Grazie, l’oca delle pulizie.Lionel O Gauge 6-8481 Union Pacific F3-B Dummy Unit

p.s. Resti tra noi, per favore, ma c’è un cosa che mi “chiffonne” come si dice in Sorbona.

Annunci

Articolo di Virginia Della Sala pubblicato martedì 25 giugno 2019 da il Fatto Quotidiano.

Vince il candidato unico, i prof congelano il concorso

Sospesa dal Senato accademico la nomina di un ricercatore di Diritto privato, segnalate “anomalie” nel bando e “assenza dei requisiti”. Chiesto un parere all’Avvocatura, informati Anac e ministero. Una docente: “Non c’è trasparenza”

Non c’è pace per l’Umbria: dopo le inchieste sulla sanità e le dimissioni della governatrice del Pd Catiuscia Marini, ora è un concorso universitario per un posto da ricercatore in Diritto privato ad agitare le acque. “Un concorso con modalità anomale – spiega al Fatto Simona Carlotta Sagnotti, ordinarioDesign Preservation Models 80300 Aunt Eleanor's House - O Scale Kit di Filosofia del diritto all’Università di Perugia – al punto da spingermi a fare richiesta di accesso agli atti per verificare i miei dubbi. Le mie perplessità non sono risolte”. Anzi: l’esito è stato sospeso e il Senato accademico ha chiesto un parere all’Avvocatura di Stato per un parere. “Come se non bastasse – dice la Sagnotti – non mi hanno voluto dare spiegazioni in consiglio di dipartimento. Non c’è trasparenza”.

Ma andiamo con ordine. Parliamo di un bando per un posto di ricercatore di tipo “b” in Diritto privato. È uno di quei posti che, dopo tre anni e l’abilitazione nazionale, permette di diventare professore associato e quindi è fra i più ambiti per chi vuole fare carriera universitaria. L’avviso per la selezione, ad agosto del 2018, è così dettagliato e così targhettizzato che il sito Supermarine Spitfire 1 24 AVION Aircraft yakair segnala subito l’anomalia dei requisiti, ritenuti troppo stringenti e legati a una profilatura specifica. Insieme all'”Osservatorio indipendente sui concorsi universitari” lo segnala con una lettera al rettore, al direttore del dipartimento di Giurisprudenza, al ministro dell’Istruzione e all’Autorità anticorruzione (Anac). STAR WARS COLLECTION HASBRO LIMITED OFFICIAL FORCE LUKE IAN HAN SOLO NO HOT TOYSCi sono diversi problemi: il ritardo o la mancata pubblicazione dei verbali del concorso, l’eccessiva specificità del titolo (“Profili civilistici della Global Value Chains”), la dettagliata descrizione sintetica (“La ricerca intende studiare i problemi giuridici posti dalle GVC … Riemerge il problema del diverso regime fra responsabilità contrattuale ed extracontrattuale, nonché della scelta fra hard e soft law … gli effetti sull’ambiente … sull’accesso alla giustizia dei danneggiati e sulle regole risarcitorie …”), la conoscenza della sola lingua tedesca come requisito. Così, alla gara partecipa un solo candidato. “Fin qui nulla di irregolare – spiega Trasparenza e Merito – Solo l’amara constatazione che, a fronte di una nuvola di abilitati nel settore, il bando disincentivasse la partecipazione”.

Il candidato viene prima ammesso alla discussione dei titoli e delle pubblicazioni. Non ha l’abilitazione nazionale né assegni di ricerca o borse post-dottorato. Vince. Ma al momento della verifica dell’autocertificazione Pst 1 72 Combattimento Veicolo che Sostiene Duty Missile Sistema 15v148 72070e delle documentazioni presentate, gli uffici vanno in difficoltà. I requisiti non rispondono ai canoni richiesti. Da lì rallentamenti, verifiche, addirittura la riconvocazione della commissione e nuovi verbali. Infine la conferma dell’assegnazione del posto. Ma quando il decreto rettorale arriva al Senato accademico che deve approvarlo, infatti, si arena perché i docenti non sono convinti. Gli atti un mese fa sono stati mandati all’Avvocatura di Stato e da allora si attende. “Ho fatto l’accesso agli atti per questo concorso – spiega la professoressa Sagnotti – anche se avevo approvato il concorso a livello di consiglio di dipartimento. Poi ho avuto qualche dubbio” . Come i docenti del Senato accademico. “Non voglio accusare nessuno, noto fatti che mi lasciano dubbiosa. Come il consiglio di dipartimento di qualche giorno fa, durante il quale hoS.H. Figuarts MEWTWO-ARTS REMIX-Pre-data di rilascio dell'ordine dal Giappone chiesto chiarimenti al direttore di dipartimento, Giovanni Marini, che è il marito della professoressa che presiedeva la commissione del concorso. La risposta è stata verbalmente violenta nei miei confronti e mi è stato detto che non era all’ordine del giorno. Mi chiedo se un fatto di questa rilevanza non potesse essere discusso tra le “Varie ed eventuali”, quantomeno per una questione di trasparenza? Come è possibile, ad esempio, che mi si chieda di firmare tutti insieme quattro verbali dei consigli precedenti, di cui uno di ottobre? Avevo votato contrario, mi è stato chiesto di giustificare il voto: come potevo ricordare di cosa si era parlato otto mesi fa?”.

Phoenix 1 400 Scandinavian Airlines Boeing 737-700 LN-RNW (PH10613) Die-Cast SAS cnvxis2233-Contemporary Manufacture

Medicom Toy MAFEX KNIGHTMARE BATMAN V.S. SUPERMAN Dawn of Justice Figure F S

Articolo di Alessandra Ricciardi pubblicato martedì 25 giugno 2019 da ItaliaOggi.

Bussetti rilancia l’autonomia

Quella delle università: più qualità didattica e gestionale

Maggiore autonomia agli atenei affinché possano sprigionare le energie di cui dispongono. L’annuncio che il progetto di riforma dell’autonomia universitaria, in attuazione di quanto previsto dalla legge n. 240/2010, resta nell’agenda di governo è giunto ieri dal ministro dell’istruzione, università e ricerca Marco Bussetti nella prima della tre giorni del Processo di Bologna, il meeting preparatorio in vista della nuovo comunicato dei ministri dell’istruzione dell’area paneuropea che si avrà nel 2020. Ancora non definiti, secondo quanto risulta a ItaliaOggi, i tempi del progetto complessivo di riforma così come la sua architettura.

L’Italia è uno dei paesi fondatori del Processo di Bologna, che ha tra le principali finalità quella di armonizzare i sistemi europei di formazione superiore al fine di creare uno Spazio Europeo della Formazione Superiore (Arnold Spur N 2456 E-Lok BR 117 120-6 delle DB in OVP (rc1003)). Tale Spazio europeo dell’istruzione superiore è il risultato della volontà politica ad oggi di 48 paesi, rispetto ai 29 firmatari iniziali, che nel corso degli ultimi venti anni hanno costruito un’area comune per gli scambi accademici, utilizzando strumenti e linguaggi comuni.

«Abbiamo creato un sistema europeo di trasferimento di crediti, un sistema sempre più dialogante grazie alla volontà dei singoli stati, che deve puntare a cogliere le sfide della maggiore competitività, del trasferimento tecnologico e della richiesta di sempre maggiore formazione», spiega il responsabile del segretario del processo di Bologna, Luca Lantero, direttore del Cimea, che evidenzia come «il numero degli studenti nel settore della formazione superiore aumenterà drasticamente, creando una esigenza globale di formazione a livello terziario di qualità».

Per l’Italia, Bussetti ha rivendicato la necessità di realizzare attraverso l’istruzione superiore la mediazione necessaria a superare gli squilibri tra stati. In tal senso un ruolo fondamentale è quello che hanno le università ed enti di ricerca. E ha declinato gli obiettivi: ricerca come motore dell’innovazione e della crescita, internazionalizzazione, trasferimento tecnologico e più peso al partenariato pubblico-privato.

Inoltre, «gli attori chiave del sistema formativo e di quello economico devono cooperare in sinergia per superare il gap tra offerta formativa e domanda delle imprese, allineare i curriculum di studio alle future professioni dei ragazzi». DC Comics ARTFX+ PVC Statue 1 10 rosso Robin (The New 52) 18 cm - - KotobukiyaE poi sostegno all’utilizzabilità dei brevetti, esportazioni tecnologiche, collaborazioni università e imprese. Perché questo sia possibile, ha detto Bussetti, «dobbiamo lavorare per garantire una maggiore autonomia degli atenei affinché possano sprigionare tutte le energie positive di cui dispongono, siano maggiormente liberi di competere tra di loro, e venga garantita una ancora più alta qualità didattica e organizzativa».

Il riferimento è all’attuazione dell’articolo 1, comma 2 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 il quale prevede che «in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 33 e al titolo V della parte II della Costituzione, ciascuna università operaDragonball Z High Quality DX HQDX HQ DX Vol. Volume Movie Super Saiyan 3 Gotenks ispirandosi a principi di autonomia e di responsabilità». Sulla base di accordi con il Miur, «le università che hanno conseguito la stabilità e sostenibilità del bilancio, nonché risultati di elevato livello nel campo della didattica e della ricerca, possono sperimentare propri modelli funzionali e organizzativi, ivi comprese modalità di composizione e costituzione degli organi di governo e forme sostenibili di organizzazione della didattica e della ricerca su base policentrica».

Articolo di Valentina Melis pubblicato lunedì 24 giugno 2019 da Il Sole 24 Ore.

Tre figli con le borse? L’Isee adotta pesi diversi

Chi ha più di un figlio all’università, titolare di borsa di studio, rischia di essere penalizzato rispetto a chi ha solo un figlio beneficiario di queste agevolazioni.

È un piccolo “paradosso” del sistema di calcolo dell’Isee universitario, il parametro che serve a fotografare la situazione economica delle famiglie per accedere a prestazioni agevolate per il diritto allo studio. Per evitare che chi ottiene una borsa di studio sia penalizzato l’anno successivo, per il rinnovo del beneficio, dal fatto che la somma incassata vada ad aumentare l’Isee, l’importo ricevuto l’anno prima non entra nel calcolo.

Così tutti quanti, sia chi ha RARE Batman Vintage Toys 1970s and 1980savuto la borsa di studio l’anno prima, sia chi non l’ha avuta, vengono “riallineati”, ai fini del requisito per accedere al beneficio.

Le norme (Dpcm 159/2013, articolo 4, comma 5 e Dl 42/2016, articolo 2-sexies, comma 2) sembrano tutelare, però, solo il caso di un unico beneficiario in famiglia.

La situazione cambia se a percepire la borsa di studio, nello stesso nucleo, sono contemporaneamente due o tre studenti. La borsa ottenuta da uno, infatti, non rientra nel calcolo dell’Isee della famiglia, ma quella ottenuta dal secondo (o dal terzo) figlio entra invece nel calcolo, facendo lievitare l’Isee oltre la soglia al di sopra della quale si perde il diritto a chiedere il beneficio.

I fratelli rischiano quindi di escludersi a vicenda (involontariamente) dall’agevolazione, anche se la situazione economica della famiglia di partenza non ha subito un sostanziale miglioramento.

La logica del meccanismo adottato nella riforma dell’Isee sembra quella di distinguere tra chi ha più prestazioni sociali agevolate e chi non ne ha nessuna. Peraltro, le famiglie numerose sono già “premiate”, nel calcolo dell’Isee, dalla scala di equivalenza, che fa scendere l’indicatore quanto più è numeroso il nucleo.

Quello che desta perplessità, però, è che in questo caso non si tratta di sommare una borsa di studio con un assegno comunale per chi ha tre figli o con un’altra prestazione sociale agevolata. I fratelli del nostro esempio sono tutti studenti universitari e percepirebbero la stessa prestazione legata al diritto allo studio universitario (Audio-Technica air dynamic headphones ATH-AVA500 japan).

Certamente non si tratterà di un caso estremamente diffuso ma merita di essere considerato.

Le borse di studio

Il diritto allo studio universitario è disciplinato dal decreto legislativo 68/2012, che prevede un aiuto per gli studenti meritevoli anche tramite le borse di studio. Gli importi minimi delle borse sono stati aggiornati con il decreto Miur 218 del 15 marzo 2018, e variano da 1.950 euro per gli studenti in sede a 5.174 euro per gli studenti fuori sede.

I requisiti richiesti per accedere al beneficio sono legati al merito (si tiene conto della durata normale del corso di studi) e alla condizione economica degli studenti, in base all’Isee (e all’Ispe, l’indicatore della situazione patrimoniale equivalente). Per l’anno accademico 2018/2019, il limite massimo dell’Isee è di 23.253 euro. Il limite massimo dell’Ispe è di 50.550 euro.

Per l’erogazione delle borse, l’organismo regionale che si occupa del diritto allo studio controlla la veridicità delleHello Kitty Shinkansen 3-way Starter set Z Scale G004-3 500 series F S JAPAN autocertificazioni presentate dagli studenti sui requisiti di ammissione, di merito e di reddito. La mancanza dei requisiti fa decadere lo studente dal beneficio e determina la restituzione delle somme.

Phoenix 1 400 Scandinavian Airlines Boeing 737-700 LN-RNW (PH10613) Die-Cast SAS cnvxis2233-Contemporary Manufacture

Articolo di Claudio Tucci pubblicato lunedì 24 giugno 2019 da Il Sole 24 Ore.

Dagli Its l’alternativa orientata al lavoro

L’80% dei diplomati lavora entro un anno

Il Sole 24 Ore 240619_7

L’alternativa all’università c’è. E si chiama Its: gli istituti tecnici superiori, a oggi, in Italia, sono l’unico canale formativo terziario professionalizzante non accademico.
Le fondazioni, che gestiscono gli Its, hanno superato quota 100, e gli studenti iscritti sono circa 13mila. Cifre, certo, ancora di nicchia (gli Its sono operativi ormai da un decennio), ma il successo di questi istituti tecnici superiori è confermato dai numeri che di anno in anno comunicano Miur-Indire sul tasso di occupabilità dei diplomati a 12 mesi dal titolo: siamo intorno all’80%, con punte superiori al 90% nelle realtà di eccellenza. Inoltre, la quasi totalità degli impieghi avviene in un settore coerente con il percorso svolto, in aula e “sul campo”.
I corsi Its durano in genere due anni e l’offerta formativa è strettamente legata ad aree tecnologiche considerate prioritarie per lo sviluppo economico e la competitività del Paese, dalla meccanica alla moda, dalla mobilità sostenibile ai servizi alle imprese, passando per l’efficienza energetica e il turismo.
Le lezioni frontali sono ridotte ai minimi termini: i docenti che provengono dal mondo del lavoro sono il 70% e in stage si fa il 42% delle ore totali. Quasi il 40%, poi, dei partner degli Its, sono imprenditori che assumono o fannoOh My Goddess Belldandy Me,My Girlfriend & Our Ride Ver. 1 8 Good Smile Company assumere i ragazzi che specializzano. La stragrande maggioranza dei contratti firmati sono stabili: tempo indeterminato o apprendistato.
L’Its è lo sbocco naturale per un diplomato dell’istituto tecnico, ma sono in aumento sia i liceali che i laureati.
L’accesso agli Its avviene tramite selezione; una buona conoscenza dell’informatica e della lingua inglese costituisce requisito preferenziale per l’ammissione ai corsi.
Al momento, restano un canale parallelo alle lauree professionalizzanti, che sono percorsi accademici triennali legati più agli ordini professionali che alle imprese.
Ai 14 avviati (King Howie 8 Dunny Vinyl Figure (Kidrobot x Scott Tolleson) Limited Edition NEW) nell’anno accademico 2018/19, se ne aggiungeranno altri 11 nel 2019/20, per un totale di 25. L’area più battuta di queste lauree riguarda la gestione/manutenzione del territorio.
Quello che manca, ancora, è un raccordo tra Its e lauree professionalizzanti – più volte annunciato dal Miur – per evitare “lotte intestine”, che, come spesso accade, rischiano solo di finire per penalizzare i ragazzi.